Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il servizio TFP, il tuo book fotografico gratis, come rinnovare gratis il tuo book

Il book fotografico

Il TFP sta per "time for print" (stampe in cambio di tempo) e può essere un modo per iniziare a farsi il book fotografico.
E' così che alcuni modelle e modelli, ora affermati, hanno iniziato la loro carriera. Con pochi o addirittura niente soldi, ma con tanta voglia di diventare dei veri professionisti, hanno raccolto le prime foto per costruire il loro book fotorafico.

COSA E' IL TFP?
Semplice. E' un modo per una modella o un modello di procurarsi delle foto senza dover pagare un fotografo professionista. In cambio del tempo offerto al fotografo per cui si posa si ricevono delle fotografie.

Oggi che la fotografia digitale ha quasi totalmente soppiantato quella tradizionale, al TFP si è affiancato il TFCD. Mentre con il primo si ricevono in cambio delle stampe, con il secondo si riceve un CD-Rom contenente le fotografie. In realtà con TFP si intende oramai anche il TFCD. In scambio di un TFP potrete quindi ricevere delle foto su CD-Rom, invece che delle stampe.
Sono entrambi utilizzati, soprattutto da chi inizia, ma anche da chi già lavora da tempo, per creare o rinnovare il proprio book. Per chi inizia il problema è infatti quello che senza book fotografico non si riesce a lavorare e senza lavorare non si riesce a farsi il book fotografico. Per chi già lavora il problema è quello di avere delle foto diverse da quelle dei servizi che svolge di solito.
Occhio però. Se sei alle prime armi, ma anche se già lavori, devi sapere alcune cose per scegliere bene il TFP.

IL PRIMO TFP

Prima domanda da porti: hai mai posato o almeno hai mai tentato di posare di fronte a un obbiettivo? Se la risposta è "no" allora la questione principale non è ancora, o non è solo, quella di "procurarsi delle foto" ma quella di imparare a essere disinvolti e sciolti di fronte alla macchina fotografica. A meno che tu non abbia un talento naturale e una spigliatezza non comune, probabilmente proverai infatti un po' di soggezione di fronte all'obbiettivo. In questo caso il primo TFP potrà essere un'occasione soprattutto per imparare a muoverti di fronte alla macchina fotografica.
Per questo, nel caso del TFP in cui non spendi niente altro che il tuo tempo, non è davvero importante che il primo fotografo sia un mago dell'obbiettivo, quanto piuttosto che sia una persona che ti fa sentire a tuo agio, meglio se in grado di guidarti nei tuoi primi passi sul set fotografico. Se invece hai già superato il primo impatto di fronte ad un obbiettivo, la qualità delle foto e quindi la bravura del fotografo diventano allora un elemento fondamentale.

SCEGLIERE IL TFP
Generalmente è abbastanza semplice trovare un fotografo interessato al TFP. Sono diversi i fotoamatori disposti a farlo ma difficilmente si trovano dei professionisti. Più difficile è scegliere il fotografo giusto.
Innanzitutto, è meglio un fotoamatore o un professionista? La risposta è ovvia: un professionista è generalmente in grado di fare foto migliori, perché ha attrezzature migliori, segue i trend della moda e ha la sensibilità di interpretarli, conosce i collaboratori, le location e quant'altro e soprattutto ha una buona esperienza.

Attenzione però: non sempre è così! Non tutti i professionisti sono uguali. Ecco alcuni consigli per sceglierne uno per un TFP o per un servizio fotografico a pagamento.
Una cosa importante: è giusto cercare di scegliere il fotografo migliore tra quelli disponibili, fatelo con attenzione. Ma soprattutto all'inizio non siate troppo difficili. Se non si hanno foto o se ne hanno poche e scadenti, meglio un fotografo anche non proprio super che nessun fotografo! La seduta fotografica sarà in ogni caso caso sempre un modo per imparare qualcosa di nuovo.


IL FOTOAMATORE
Se hai invece deciso di rivolgerti ad un fotoamatore ecco alcune cose da chiederti, e chiedergli, prima di sceglierlo:
1 - è una persona seria? Qquali sono cioè i motivi per cui si propone per un servizio fotografico in modalità TFP? E quali sono esattamente i generi di foto che chiede?

2 - ha dei lavori precedenti da mostrarti? E' cioè in grado di farti vedere delle fotografie scattate ad altri modelli o modelle e che sono tali da poter servire al tuo scopo?  
    E' in grado di garantirti che le foto che ti farà saranno dello stesso livello tecnico/estetico?

3 - cosa esattamente ti da in cambio? Quante stampe e di che grandezza riceverai in cambio del tempo che hai posato? Oppure ti darà le foto su un CD, e se si quante? Avrai tutte le foto scattate, o solo alcune? Te le darà subito o vi dovrete incontrare nuovamente?


4 - come e dove si svolgerà il servizio? Ha già cioè pianificato il servizio? Dove si svolgerà: in quali location, in studio o a casa sua/vostra? Con quanti cambi (di vestiti), con quali vestiti/accessori? Come dovrai truccarti e pettinarti (se sei una modella o un modello)?

5 - a che scopo utilizzerà le foto scattate? Le foto saranno esclusivamente per uso privato, o verranno in qualche modo pubblicate? Se sì, dove precisamente?
    Sa che per la pubblicazione è necessario il permesso scritto del modello o della modella?


 
Torna ai contenuti | Torna al menu